LE NOSTRE RIVISTE SPECIALIZZATE

Varie
giovedì 1 giugno 2017
L'AC Trento SCSD si proietta verso una nuova stagione in D

I gialloblù dell'AC Trento SCSD, tra nuovi arrivi e riconferme, si stanno preparando intensamente per la loro prima esperienza in serie D. Il presidente Mauro Giacca ha chiamato a guidare la squadra il tecnico Roberto Vecchiato, che ha alle spalle una lunga carriera calcistica maturata sia in Eccellenza sia in C2. Roberto Vecchiato, che nella sua carriera ha ricoperto il ruolo di difensore, è una vecchia conoscenza del Trento in quanto ha giocato nella squadra aquilotta durante le stagioni calcistiche 2003/2004 e 2004/2005.
Secondo il parere manifestato dai tifosi attraversi social network, Vecchiato sarebbe un allenatore in grado di guidare la squadra con grande competenza nell'avventura in serie D.
Nella prossima stagione la nuova fisionomia dell'AC Trento farà lievitare sicuramente l'offerta di calcio scommesse di William Hill, il bookmakers online britannico re dei più ricchi bonus di benvenuto e titolare di un significativo record di registrazioni giornaliere.
Oltre alla soddisfazione generale per essere riusciti ad inserire nel team mister Vecchiato, dal cuore decisamente gialloblù, la società ha espresso soddisfazione anche per i giocatori che sono stati riconfermati, tra questi ricordiamo Alessio Casagrande, Stefano Scali e Pietro Cascone, che continueranno la loro esperienza calcistica con la maglia della squadra, giocando in un campionato senza dubbio più impegnativo.
Per quanto riguarda le new entry segnaliamo l'arrivo di Nicola Calcagnotto (nella foto), che si è dichiarato entusiasta di condividere con l'intera squadra il suo percorso calcistico verso un progetto valido e chiaro in cui ha creduto fermamente fin dall'inizio.

Il calcio trentino non è soltanto prima squadra, ma anche juniores e pulcini, questi ultimi hanno vinto di recente la terza edizione del prestigioso torneo "Memorial Gianfranco Bertamini". Diversa la situazione per i giovani aquilotti della Juniores Elite di Caliari, che nella finale di Coppa Regione sono stati battuti ai rigori dal Bozner FC. A fare da cornice alla gara tra le due giovanissime formazioni è stato il campo del Mezzolombardo, che ha visto cedere gli aquilotti soltanto ai rigori.
Le giovani promesse del Trento erano già titolari del trofeo, inoltre in questa stagione si erano distinti particolarmente occupando con grande merito le prime posizioni del girone in cui si sono trovati a competere. Diverse le occasioni in campo per l'Elite Juniores, particolarmente significativo il passaggio in corner di Islami verso Cavagna che colpisce la palla facendola spegnere oltre la traversa. Gli avversari altoatesini del Bozner rispondono quasi subito all'offensiva degli aquilotti senza riuscire a piazzare in rete la palla del vantaggio. Tutto il primo tempo si è svolto all'insegna delle azioni in cui il Bozner si è rivelato alquanto pericoloso. Molto meno vivace il secondo tempo della gara, in cui la fatica ha iniziato a fare capolino in entrambe le formazioni. L'ultima occasione per gli aquilotti in grado di cambiare il destino della partita è arrivata all'ultimo minuto di gioco grazie ad un assist di Islami sul capitano Ortolani che tenta di il gol del vantaggio con un colpo di testa destinato a non inquadrare lo specchio della porta. Incassata la delusione per una partita persa ai rigori, negli aquilotti rimane comunque la fiera consapevolezza di avere lottato fino alla fine.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri



SporTrentino.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trento (aut. n. 1.250 del 20.04.2005) e curata da PegasoMedia srl