LE NOSTRE RIVISTE SPECIALIZZATE

Mondosport
martedì 31 luglio 2018
Ripartire meglio di prima: Südtirol, la B puoi prenderla

Un’annata meravigliosa, su tutti i punti di vista: un sogno che si è interrotto sul più bello, quando cioè poteva diventare qualcosa in più. La stagione del Südtirol è finita con la sconfitta per 2-0 nelle semifinali playoff contro il Cosenza e da lì ripartirà: nuova stagione, oramai alle porte con l’estate che ad agosto ridarà il centro del mondo al calcio. Gli obiettivi gli stessi, con un nuovo avvincente campionato da giocare, da far sognare e, stavolta, da vincere.
Il Sudtirol sta rifacendosi l’ossatura in vista della prossima stagione e lo sta facendo, pare, con le idee chiare, andando a migliorare una rosa che lo scorso anno ha dato tutto ma che, a sensazione, non ha dato ancora e fino in fondo il meglio. L’intenzione della società è di arrivare in fondo, stavolta, tirando fuori il meglio e coniugando la già ottima rosa con nuovi innesti capaci di reggere un campionato lungo e logorante come quello che attende i sudtirolesi.
Lo chiamano calcio di periferia, ma oggi come oggi la Lega Pro è l’autentico serbatoio che conserva i valori di un calcio che, ad altri livelli, considerati più alti, si stanno perdendo. I biancoblù lo scorso anno, partiti con l’obiettivo salvezza, hanno chiuso al secondo posto e quest’anno pare abbiano deciso di fare il passo più lungo della gamba. Non è più un azzardo, può essere realtà, quella Serie B quasi presa. Il girone B si sa è per definizione quanto mai complicato però i giocatori di mister Zanetti possono ancora stupire.
Intanto il mercato è andato a rinforzare la squadra per la soddisfazione del mister: si ripartirà dal numero uno Offredi, estremo difensore che ha dimostrato grande affidabilità; confermata anche la presenza di un astro nascente come il difensore Sgarbi, Fink e Cia confermati in mediana, in avanti il bomber Costantino, che lo scorso anno, in quaranta gare, ha timbrato ben diciassette volte il tabellino in quaranta presenze. Dal mercato poi sono arrivati gli investimenti necessari. Dal Lecce è tornato, dopo l’esperienza del 2012-2014, l’attaccante Gianluca Turchetta. Dal Verona, in prestito annuale, è arrivato Nicolò Casale, giovane e promettente difensore, l’anno scorso in B col Perugia e poi, da gennaio, in forza al Prato in Lega Pro; Ancora con la formula del prestito annuale sono arrivati Marco Crocchianti, nella scorsa stagione alla Reggiana, Stefano Antezza, lo scorso anno al Renate e Fabio Della Giovanna, lo scorso anno all’Arezzo. La squadra ha anche un nuovo playmaker: trattasi di Francesco De Rose, lo scorso anno alla Casertana, un acquisto che è sinonimo di garanzia a centrocampo, in un ruolo cruciale per le trame di mister Zanetti. Morosini, Ierardi e Ravaglia hanno completato, finora, un quadro che va via via sempre più definendosi. Oltretutto l’età media si è ulteriormente abbassata ed è oggi a 24,1.
Quali possibilità ha il Südtirol di centrare la promozione in B quest’anno? Non poche, secondo quando riporta il quadro sulla Serie C proposto per le scommesse sportive LeoVegas, anzi la squadra parte tra le favorite proprio perché ha trovato la formula giusta per farlo: coniugare forza e volontà con una rosa giovane, ma all’altezza delle aspettative. Stagione ai nastri di partenza, ufficialmente, domenica 29 contro l’Albalonga: alle 17.30 è pronto a partire il nuovo Südtirol.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Inserire almeno 4 caratteri



SporTrentino.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trento (aut. n. 1.250 del 20.04.2005) e curata da PegasoMedia srl