LE NOSTRE RIVISTE SPECIALIZZATE

Mondosport
lunedì 22 ottobre 2018
Ancelotti, Guardiola e Sacchi, i guru del calcio a Trento

A volte anche gli scenari meno plausibili possono essere il teatro di incontri storici. La città di Trento, che non spicca sicuramente per la sua realtà calcistica, ha ospitato pochi giorni fa un importante evento, il Festival dello Sport, nel quale sono stati protagonisti tre allenatori di calcio di livello, tra i più importanti della storia. Stiamo parlando di Carlo Ancelotti, Pep Guardiola e Arrigo Sacchi, che hanno dato vita a un interessante dibattito sulla figura del tecnico di una squadra di calcio. Inoltre, lo stesso Guardiola ha aperto le porte a un eventuale futuro in Italia, paese che ama molto e nel quale ha imparato molto nel suo processo di formazione da allenatore. L'incontro tra questi tre guru della tattica calcistica è stato molto emozionante per i tifosi presenti, che hanno saputo apprezzare le disquisizioni retoriche di chi ha saputo vincere più di una volta la Champions League, il titolo più importante a livello collettivo che questo gioco possa proporre.
Tra di loro, il più vincente in Europa è sicuramente Ancelotti, il quale ha vinto tre Champions con due squadre diverse, mentre Sacchi ha trionfato due volte con il Milan e Guardiola in due occasioni con il Barcellona. In quest'ottica, l'ex Real e l'ex Barça potrebbero incrociarsi nell'edizione attuale dell'antica coppa dei campioni, competizione nella quale il tecnico catalano è favorito con il suo Manchester City, come ben indicano le quote per la finale di Champions. Per ora, nonostante tutto, tra i due è stato Ancelotti a ottenere più punti nel proprio girone di Champions dove adesso compete con il Napoli. Dopo il pareggio per 0 a 0 contro la Stella Rossa di Belgrado in Serbia, infatti, gli azzurri di "Carletto" hanno battuto il Liverpool, vice campione d'Europa in carica dopo aver eliminato nell'edizione passata proprio il City di Pep nei quarti di finale. Il City, dal canto suo, si è riscattato dopo la sconfitta in casa con il Lione battendo l'Hoffenheim in trasferta, dando così uno scossone all'ambiente con una vittoria salvifica e tornando a candidarsi seriamente per un titolo che il tecnico ex Barça non vince dal lontano 2011.

"Carlo Ancelotti" by Nazionale Calcio (CC BY 2.0)

Con Sacchi come ospite d'eccezione, in quanto ormai ritiratosi da tempo e super partes nel suo ruolo di commentatore televisivo, l'incontro di Trento ha avvicinato molto i tre allenatori alla gente, facendo capire a tutti quali sono i principi che condividono, tra i quali spiccano il bel gioco e la vocazione offensiva volti alla vittoria di ogni partita. Con un ottimo italiano, lingua che ha imparato nelle sue esperienze da giocatore alla Roma e al Brescia, Guardiola ha integrato il talk show nel quale Ancelotti e Sacchi erano i due padroni di casa e venivano da una formazione simile che li ha visti insieme prima al Milan, dove Ancelotti giocava a centrocampo, e poi in nazionale, dove quest'ultimo faceva da assistente a Sacchi. Più che un festival si è trattato, dunque, di una festa assoluta di questo sport magnifico e popolare che è il calcio.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,516 sec.

Inserire almeno 4 caratteri



SporTrentino.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trento (aut. n. 1.250 del 20.04.2005) e curata da PegasoMedia srl