LE NOSTRE RIVISTE SPECIALIZZATE

Mondosport
martedì 12 febbraio 2019
Fare alpinismo, tutte le info utili per principianti

Per chi ama le alture e le vette che sembrano irraggiungibili, ma soprattutto le sfide, l’alpinismo è lo sport ideale. Il nome di questa pratica sportiva richiama l’ascesa dalle stesse Alpi durante la quale, tramite la scalata su roccia con neve e ghiaccio, l’uomo rimane avvolto da solo nella natura.

L’abbigliamento per fare alpinismo


Come in tutti gli altri sport – e forse anche più – chi inizia questa esperienza per la prima volta deve essere supportato dal giusto abbigliamento e attrezzatura da alpinismo. Per scalare le vette del Trentino come il Passo Presena, Ferrata Capi e Sasso Vernale, è necessario innanzitutto dotarsi di imbragature insieme a corda e moschettoni. L’imbrago è un dispositivo di sicurezza, costituito da cinture di stoffa e fettucce, che agisce su cosce e fianchi (spalle e torace per imbraghi interi), in grado di sostenere confortevolmente il nostro corpo quando rimane appeso.
L’imbragatura bassa è costituita da una cintura collegata a due cosciali, un anello di sicurezza dove viene attaccata la corda, oltre anelli di servizio. Tramite diverse modalità di regolazione, consente di essere indossata in maniera sicura, garantendo in più alcune caratteristiche importanti per la pratica di questo sport: la libertà di movimento, leggerezza e comodità.
Molto importanti sono poi i moschettoni, gli anelli di cordino e fettuccia, il daisy chain, il freno e la carrucola oltre che le viti da ghiaccio. 
La corda è un accessorio essenziale per la sicurezza in alpinismo. Si tratta del primo strumento che entra in azione quando avviene una caduta (principale causa di incidenti), ed è l’attrezzo più usato nelle varie tecniche di assicurazione, risalita e discesa.
Esistono però due tipi di corde: quelle statiche e quelle dinamiche. Nell’alpinismo, in particolare, si utilizzano corde dinamiche realizzate da particolari intrecci di fili di nylon, che vanno a formare un’anima ed una calza.

I suoi benefici


Al di là del fatto che oggi è stata fatta molta strada rispetto alla nascita dei primi club alpini - stiamo parlando all'incirca del 1857 per l'Alpine Club inglese e di venti anni dopo per i primi club italiani - i veri alpinisti si rifiutano ancora di ridurre la loro attività ad esibizione, competizione, agonismo o sport estremo, ma la considerano invece un vero e proprio strumento per conoscersi, per testare i propri limiti e soprattutto la loro resistenza, magari durante l'ascensione.
Questo sport presenta molti vantaggi: innanzitutto l’aria che si respira è di ottima qualità e il senso della fatica diminuisce grazie all’adrenalina e al paesaggio indescrivibile che si ha modo di osservare. Ci sono grandi benefici dell’alpinismo per la salute come ad esempio quelli legati all'apparato cardio-vascolare e polmonare. Con questa pratica sono sollecitati poi tutti i distretti muscolari, soprattutto durante l’ascensione. Per questo occorre una preparazione muscolare e uno sviluppo della resistenza fisico-aerobica. È vero che praticare trekking aiuta, ma il solo modo per allenare l'arrampicata è praticarla.
Infine praticare alpinismo richiede una grande consapevolezza nell’assumersi i rischi legati all'alta quota, rimanendo aperti alla possibilità che in uno sport come questo non è rato che accada qualcosa di assolutamente imprevedibile.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,562 sec.

Inserire almeno 4 caratteri

SporTrentino.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trento (aut. n. 1.250 del 20.04.2005) e curata da PegasoMedia srl