LE NOSTRE RIVISTE SPECIALIZZATE

Mondosport
mercoledì 12 giugno 2019
Rebus Serie A: Juve, Inter e Napoli si contenderanno il titolo?

Sarà ancora dominio Juve oppure Inter e Napoli lotteranno fino alla fine per la conquista dello scudetto? Secondo gli esperti di scommesse netbet.it la prossima stagione sarà molto combattuta e ci saranno ben tre squadre a contendersi lo scudetto.

Juventus


In casa Juventus si sta lavorando sul sostituto di Max Allegri, che ha salutato dopo anni di successi. In cima alla lista della società bianconera c’è Maurizio Sarri, ex Napoli e fresco vincitore dell’Europa League con il Chelsea. Il suo annuncio, però, tarda ancora ad arrivare, i giorni passano e le indiscrezioni intorno alla panchina bianconera aumentano vertiginosamente. L’ultimo rumor arriva dal tabloid inglese Sun ed è clamoroso: il Chelsea non intenderebbe rinunciare ai 6 milioni di euro che Sarri chiede come buonuscita per i due anni di contratto rimanenti, e anzi avrebbe tentato di convincere il mister toscano a restare un’altra stagione dopo i buoni risultati di quest’anno.
Con il ritorno in Champions assicurato e visto che i metodi di lavoro alla lunga hanno dato i loro frutti, la dirigenza dei Blues è convinta che la scelta giusta sarebbe andare avanti con lui, almeno per uno dei due anni di contratto che restano, piuttosto che ricominciare con un nuovo manager.
Il sogno dei tifosi sarebbe Pep Guardiola. Secondo i tabloid Guardiola medita infatti un addio dal Manchester City, ma solo dal 2020: l’ex Barcellona pianifica infatti di prendersi un anno sabbatico. Secondo le fonti citate Guardiola sarebbe esausto mentalmente e anche fisicamente, dopo una stagione vincente ma dispendiosa ed è pronto a fermarsi come già fece dopo l’addio al Barcellona nel 2012, avrebbe confessato ai suoi amici.
Sul fronte mercato occhi aperti su diverse situazione che si potrebbero evolvere nel giro di pochi giorni. Paul Pogba è il principale obiettivo del mercato juventino. Non è detto che Fabio Paratici riesca a centrarlo, ma di sicuro è in cima alla sua lista delle priorità. Anche perché il prezzo dell’operazione potrebbe essere meno pesante per il bilancio bianconero di quanto si possa pensare. Alla fine, il giocatore francese non peserebbe sul bilancio molto di più di quanto adesso gravino, insieme, Blaise Matuidie e Sami Khedira.

Inter


In casa Inter c’è stato il cambio di panchina che ha portato in nerazzurro l’ex ct Antonio Conte. L’ex tecnico del Chelsea vuole rafforzare la mediana. Secondo quanto riferito da Tuttosport, nel vertice di ieri in casa Inter, il tecnico salentino avrebbe dato la sua "benedizione" al centrocampista croato Kovacic, apprezzato da Marotta già alla Juventus e che i nerazzurri vorrebbero riportare in Italia sulla base del prestito con diritto di riscatto. Una formula che al Real, con un eventuale rinnovo di contratto prima del trasferimento, non creerebbe problemi. Capitolo ingaggio: a Madrid il croato guadagna poco più di 4 milioni a stagione, cifre che non preoccupano la Beneamata.
Entra nel vivo la trattativa tra l'Inter e gli agenti di Lucien Agoumé. Da pochi minuti, infatti, è arrivato nella sede nerazzurra Oscar Damiani, parte attiva nell'operazione che dovrebbe condurre il talento francese a Milano per circa 5 milioni di euro. Damiani ha raggiunto Antonello e Ausilio, già presenti nel quartier generale nerazzurro. Atteso a breve anche Djibril Niang, l'agente di Agoumé.

Napoli


Il Napoli è l’unica big che l’anno prossimo avrà ancora lo stesso allenatore sulla panchina. Quel Carlo Ancelotti che ha chiesto uno sforzo al presidente De Laurentiis per competere con la Juventus per la conquista dello scudetto.
Il Napoli resta vigile su James Rodriguez. Il colombiano è il sogno di De Laurentiis per il mercato estivo e c’è grande attesa per capire come si evolverà la situazione. Al momento, a portare avanti la trattativa è Jorge Mendes, agente del calciatore e in buoni rapporti con il Real Madrid: per conto del Napoli sta cercando di capire le volontà del club spagnolo, nel quale il classe 1991 è tornato dopo il mancato riscatto da parte del Bayern Monaco. Lato giocatore, gli azzurri avrebbero un asso nella manica per convincerlo definitivamente: è Carlo Ancelotti, che già lo ha allenato sia al Real che al Bayern, schierandolo peraltro in più posizioni (da attaccante esterno, da mezzala e da trequartista). Resta da capire ora quale cifra realmente chiederà il Real Madrid, se i 42 milioni di euro di cui si parla o se aprirà a un prestito con un diritto di riscatto molto alto, soluzione che oggi il Napoli preferirebbe. Ci sarà da battere un’agguerrita concorrenza europea, ma il Napoli c’è e attende segnali da Jorge Mendes.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,688 sec.

Inserire almeno 4 caratteri

SporTrentino.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trento (aut. n. 1.250 del 20.04.2005) e curata da PegasoMedia srl