LE NOSTRE RIVISTE SPECIALIZZATE

Mondosport
domenica 9 dicembre 2018
Per il Trento Calcio Antivigilia ed Epifania in campo

Il calcio italiano sta cambiando davvero rapidamente negli ultimi anni. Non parliamo tanto degli organismi federali come FIGC e altre strutture organizzative. In quell'ambito le questioni sono davvero molto complicate ed intricate. Il riferimento era ai drastici cambiamenti nel modo di fruire le partite per tutti gli appassionati allo stadio o davanti alla televisione in divano o in poltrona. Da questo campionato ad esempio, alcune partite anche della Serie A vengono trasmesse esclusivamente su un servizio di video streaming online come DAZN e non sui canali televisivi più tradizionali del digitale terrestre o del satellite. Inoltre durante il fine settimana, lo "spezzatino" è quasi completo con la giornata della Serie A spalmata già dalle primissime ore del sabato pomeriggio (a volte anche il venerdì sera come capitato molto recentemente con il big match Juventus - Inter) fino al lunedì sera.
Ma forse la novità più importante ed in un certo senso rivoluzionaria rispetto alle tradizioni acquisite, la vivremo a brevissimo fra qualche giorno. I tre campionati principali ovvero la A, la B e ka C infatti non si fermeranno affatto nel corso della settimana natalizia, anzi in totale controtendenza rispetto a quello che è accaduto fino ad un recentissimo passato, si disputeranno più partite del solito ed il calendario prevede anche alcuni big match, in particolare Inter - Napoli allo stadio San Siro di Milano, nella serata festive del 26 dicembre, ovvero il giorno di Santo Stefano.
Si prende dunque sempre più a modello il calcio inglese ed i suoi campionati a cominciare dalla Premier League dove gli stadi, molto più confortevoli dei nostri a dire il vero, si riempiono tradizionalmente nelle giornate festive pre o post natalizie. Tra qualche giorno scopriremo dunque se questa sperimentazione sarà piaciuta o meno anche agli appassionati di calcio italiani e se quindi sarà poi ripetuta anche nel corso delle successive festività dei prossimi campionati.
Tutto questo però tocca soltanto in minima parte i piani dei tifosi del Trento che da poco ha effettuato un acquisto importante per rinforzare l'attacco. La squadra infatti scenderà in campo come è sempre capitato all'incirca nel primo pomeriggio dell'antivigilia ovvero domenica 23 dicembre alle 14 e 30, in trasferta in Veneto nel sentito derby contro il Belluno, capoluogo della provincia confinante.
In Serie D poi si rispetterà invece la pausa della settimana natalizia e dell'ultimo dell'anno e si tornerà in campo anche in questo caso come da tradizione nel giorno dell'Epifania ovvero il 6 gennaio. Ancora una trasferta veneta per la squadra, stavolta sul campo del Cartigliano. Poi il Trento tornerà finalmente a giocare nelle mura amiche del glorioso Stadio Briamasco il 13 gennaio affrontando sempre una compagine veneta, più precisamente il San Donà.
Per i tifosi trentini che seguono anche squadre di categorie superiori però questa situazione potrebbe essere quasi idilliaca visto che non ci saranno problemi di sovrapposizione fra i match del Trento e magari quelli di squadre seguite anche nel nostro territorio come Juventus, Inter e Milan. Da questa prospettiva, le novità non posso che essere davvero positive dunque.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.

Inserire almeno 4 caratteri

SporTrentino.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trento (aut. n. 1.250 del 20.04.2005) e curata da PegasoMedia srl