SporTrentino.it
Tennistavolo

Besenello sugli scudi alla 42° edizione dei Triveneti

A Valeggio sul Mincio, si sono disputati i 42° Campionati Triveneti, che hanno visto la partecipazione di oltre duecento atleti, in rappresentanza di una quarantina di società, provenienti dal trentino, dall’Alto Adige, dal Friuli Venezia Giulia e dal Veneto, l’evento è stato organizzato dalla società ASD San Paolo Valeggio.
Folta, foltissima è stata la partecipazione di pongisti trentini, tenuto conto della vicinanza geografica e come preparazione agli imminenti campionati italiani che si svolgeranno a Torino tra una decina di giorni.
Ottimi sono stati i risultati dei nostri atleti, con il Besenello formazione mattatrice, capace di primeggiare con i fratelli Endrizzi in quasi tutte categorie giovanili, fatta eccezione per la categoria giovanissimi. Giulia ha dettato legge tra le ragazze, dove ha avuto la meglio di Stefania Demonte e Samantha INGR.
La formazione lagarina, ha conquistato tutto quello che c’era da vincere nelle categorie giovanili, ovvero il titolo nella categoria ragazze con Giulia Endrizzi, tra gli allievi con Jacopo Endrizzi e, dulcis in fundo, tra gli juniores ha dominato Leonardo Endrizzi, all’appello dei magnifici quattro fratelli è mancata Carlotta, impegnata nel Ping Ponk Kids, svoltosi a Terni.
Nel singolo maschile assoluto, Maxim Moiseev pongista in forza al Lavis, ha messo la sua firma a questi campionati triveneti, battendo in finale Giacomo Moro, atleta dell’ASD Vicenza, in cinque set molto molto tirati.
Da citare nel torneo assoluto, la prova di Yegor Makinian, il pongista tesserato per il Mezzolombardo, è stato fermato nei quarti da colui il quale avrebbe vinto il torneo, Maxim Moiseev.
Altra prova da evidenziare, è stata quella del doppio maschile assoluto formato da Mesaroli/Di Gennaro, che hanno conquistato il bronzo, fermati in semifinale dalla coppia Moccia-Mannarino, vincitrice poi del titolo assoluto.
Delusione nei 4° categoria per Jacopo dal quale ci si spettava qualcosa di più. In questa categoria, la sua marcia si è interrotta nei quarti, fermato da Nicola Moccia, cinque set tirati, dove l’avversario è stato più regolare, mentre, il trentino, ha pagato lo stop dell’attività agonistica da Aprile a inizio giugno, cosa che in veneto non è accaduta. Bronzo per Jacopo Endrizzi, il lagarino nulla ha potuto contro il forte giocatore vicentino Giacomo Moro.
Altri titoli e medaglie sono state conquistate in questa manifestazione, da evidenziare il secondo posto nel medagliare per società ottenuto dal Besenello, a soli due punti dalla medaglia dal colore più pregiato, vinto dalla squadra di casa del San Paolo di Valeggio sul Mincio Verona.
Dal prossimo fine settimana il ghota del tennis tavolo nazionale, si sposta a Torino, il capoluogo piemontese, è stata eletta capitale dello sport europeo.
Si partirà con i 5° categoria per arrivare a fine mese con i campionati italiani per persone disabili.
La speranza di tornare a casa con qualche medaglia ma soprattutto con dei risultati che testimoniano la crescita costante di tutto il nostro movimento.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,781 sec.