SporTrentino.it
Pallamano

Clamorosa rimonta al Palavis, Cassano ko all'ultimo secondo

Non poteva cominciare meglio il 2021 della Pallamano Pressano Cassa di Trento, che sabato sera, nel primo appuntamento ufficiale dell’anno, ha confezionato un vero e proprio miracolo, rimontando nei minuti finali il Cassano Magnago. Lo score finale dice 20-19, ottenuto al termine di una gara rocambolesca, combattuta ed emozionante come non mai per i colori trentini.
Entusiasmo alle stelle in casa giallonera per aver dimostrato ancora una volta determinazione e compattezza fino all’ultimo secondo, ingredienti che hanno fatto svoltare una gara, che ha visto Pressano sempre inseguire gli avversari, superandoli solo nell’ultimo minuto di gioco.

La cronaca

A Lavis arriva un Cassano Magnago al completo, forte dei propri mezzi e determinato a ripartire con uno scatto d’orgoglio: gli amaranto di Kolec lavorano bene in avvio, liberando Moretti al tiro con facilità (saranno 7 le marcature del terzino cassanese). Gli ospiti conducono nel punteggio, ma mai in maniera decisa: sono sempre 1 o 2 le reti che la squadra lombarda piazza fra sé e Pressano. Vincono le difese, decisamente più solide di fronte agli attacchi delle due squadre: a fine primo tempo ne esce un 10-12 per Cassano, meritato.

In avvio di ripresa è ancora la squadra ospite a giocare meglio: Ilic para quel poco che Pressano porta a compimento e, seppur con fatica, Bortoli e compagni infilano il 13-17, che sembra segnare la partita. Immediato timeout di Fusina che schiarisce le idee e Pressano torna a giocare, dall’ala Matteo Moser piazza tre reti in successione, che, assieme ad un missile di Dallago, valgono il 17-18. Partita riaperta che improvvisamente si blocca. Per 8 lunghissimi minuti le due squadre non riescono a segnare. La paura la fa da padrone, il gol non arriva ed aumenta il rammarico da entrambe le parti, ma il digiuno è spezzato da Moretti, che fa 17-19 quando mancano 3 minuti.
Pressano non si perde d’animo, anzi, attacca a testa bassa: rigore di Moser per il 18-19, palla recuperata e rete di Dallago che trova l’insperato e tanto atteso pareggio quando mancano 40 secondi, 19-19. Cassano gestisce con calma l’ultimo attacco e va a concludere con Fantinato ma Loizos fa il miracolo quando mancano 7 secondi. C’è tempo per la galoppata di D’Antino che vola e segna il 20-19 all’ultimo respiro. Apoteosi giallonera, dramma per gli ospiti amaranto.
Due punti fondamentali, che valgono la qualificazione matematica alla Final Eight di Coppa Italia e fanno da enorme iniezione di fiducia in vista dei prossimi impegni, a partire da dopodomani, martedì, quando al Palavis arriverà il Fondi per il secondo recupero di questo 2021 in Serie A Beretta.

Il tabellino

Pressano - Cassano Magnago 20-19 (p.t. 10-12)
Pressano: Facchinelli, Dallago 5, Chistè, Moser M. 4, D’Antino 2, Di Maggio, Sontacchi G. 3, Pisetta, Fadanelli, Giongo 3, Sontacchi D., Dainese 1, Loizos, Argentin 2, Folgheraiter, Moser N. All. Fusina
Cassano Magnago: Ilic, Scisci, Fantinato, Bortoli 3, Moretti 7, Monciardini, Lazzari, Saitta 4, La Mendola, Branca, Bassanese 2, Possamai 1, Mazza 1, Iballi 1, Albanini, Dorio. All. Kolec
Arbitri: Fato-Guarini

La classifica aggiornata
Conversano 25, Sassari** 21, Siena* 20, Bolzano** 17, Pressano** 16, Appiano, Cassano M.** e Merano* 13, Fasano* e Trieste 12, Bressanone*** 10, Cingoli* 7, Fondi** 6, Siracusa** 3, Molteno* 2.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,406 sec.