SporTrentino.it
Atletica

Dino Parise nuovo presidente Fidal Trentino

Dino Parise
Dino Parise

La Fidal Trentino volta pagina. Dopo 4 anni di reggenza di Fulvio Viesi, brentegano di Castione, da venerdì 5 marzo il Comitato provinciale ha un nuovo presidente. Si tratta di Dino Parise, 47 anni di Trento, ex praticante, appassionato di atletica, ed ora affermato imprenditore con interessi professionali anche all’estero.
Parise, unico candidato al ruolo di presidente, ha ottenuto 673 voti nell'assemblea che ha coinvolto 22 società delle 40 aventi diritto di voto, rappresentanti l'82,54% dei voti. Assente giustificato per quarantena, il neo presidente Parise ha potuto seguire costantemente aggiornato lo svolgersi delle operazioni che hanno portato alla nomina del nuovo consiglio direttivo di FIDAL Trentino che per il quadriennio 2021-2024 sarà composto da Antonio Casagrande, con 556 voti, Eleonora Berlanda con 538 voti, Antonio Bettin con 482 voti, Piero Cavagna con 418 voti e Angela Barbacovi con 350 voti. Nominato anche il nuovo revisore dei conti che risponde al nome del dottor Marco Merler.
L'Assemblea Regionale Ordinaria è stata introdotta dal presidente uscente Fulvio Viesi e presieduta dal vicepresidente vicario federale Sergio Baldo e alla presenza dell'Assessore allo Sport del Comune di Trento Salvatore Panetta e della Presidentessa del CONI Trentino Paola Mora che hanno portato i rispettivi auguri al nuovo direttivo per un lavoro il più proficuo possibile.
Non è stata un’assemblea elettiva serena, nonostante un unico candidato alla presidenza, tant’è che il gruppo di società che sosteneva il presidente uscente, che aveva deciso di non ricandidarsi, ha provato a stimolare la votazione con scheda bianca sperando di far invalidare l’elezione. Fra l’altro al candidato presidente non è stato permesso di seguire l’assemblea via streaming.
Sarà il tempo a placare qualche incomprensione e, sicuramente, l’amore per l’atletica e per lo sport che alla fine prevale sempre.
Il nuovo timoniere Dino Parise ha comunque mandato una missiva a tutte le società affiliate alla Fidal del Trentino, con il seguente contenuto: “A nome mio e di tutti i componenti del nuovo Comitato che è stato eletto per il quadriennio 2021 – 2024 vada un grande grazie per la fiducia che avete voluto accordarci.
Quelli che ci aspettano non saranno certamente tempi facili da affrontare perdurando lo stato di incertezza derivato dalla pandemia Sars-CoV. Ma questa squadra si è già messa, da tempo, al lavoro per predisporre programmi ed organizzazione dell’attività 2021 e per ridefinire, insieme alle Società sportive ed alle altre componenti del mondo dell’Atletica Trentina, un progetto di comunità capace di ripensare e ricostruire un Movimento che favorisca i giovani nel loro approccio all’atletica leggera e ne aiuti e faciliti il percorso di passione ed impegno.
Coscienti che la difficoltà non risiede nelle nuove idee ma, soprattutto, nel sottrarsi alle vecchie abitudini, ramificate in molti angoli del nostro pensiero, questa squadra lavorerà - in controtendenza con molte esperienze passate - con poche ma solide linee guida:
Partendo dal coinvolgimento, collaborazione e sinergia con chiunque voglia mettersi in gioco. Ed ancora riconoscimento del merito oltre le appartenenze societarie e familiari. Fra i punti evidenziatistimolo ed incentivo ad un aggiornamento tecnico moderno ed approfondito. In chiusura coerenza nel supporto costante di atleti, tecnici e Società
Sostenere convintamente la passione e l’impegno di chi sceglie l’Atletica leggera come momento importante della sua crescita e della sua formazione sarà il principale dei nostri obiettivi. Poter camminare insieme al maggior numero di appassionati per raggiungere questo traguardo è il nostro auspicio”.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,422 sec.