SporTrentino.it
Pallamano

Il Pressano vince di misura uno spettacolare derby con il Brixen

Non si vedeva da tempo una pallamano così al Palavis, una festa giallonera, che ha acceso gli animi del parquet trentino e che vale la terza vittoria consecutiva in Serie A Beretta. Si chiedeva la continuità, ed ecco che i ragazzi di mister Fusina si sono letteralmente superati. La Pallamano Pressano Cassa di Trento ha infatti vinto una battaglia straordinaria contro gli altoatesini del Bressanone, portando a casa l’intera posta in palio sul campo di casa col punteggio di 30-29, che inquadra perfettamente una partita ricchissima di emozioni, capace di far saltare letteralmente in piedi dal primo all’ultimo minuto tutti i presenti.
Vittoria di cuore, in una serata dove non è mancato nulla alla truppa giallonera, abile a mostrare tutte le proprie qualità in ogni momento del match: tutti gli effettivi da voto stellare, per una prova corale che regala il terzo posto in classifica proprio ai danni della corazzata Brixen e che manda la Serie A Beretta al riposo con un Pressano grande protagonista.

La cronaca

L’atmosfera è quella della partita di cartello ed il match non delude: livello altissimo già dalle prime battute, con le due squadre che si fronteggiano a viso aperto. Ottime difese in avvio, con Pressano meno unito degli avversari ma sorretto da Loizos ed i gialloneri, dopo minuti di stallo, conducono: prima Jansson, poi Alberino in serie trascinano la squadra di casa sul 6-4, poi massimo vantaggio 10-7 e la gara si fa palpitante.
Bressanone risponde con le soluzioni individuali del proprio collettivo, ma è Pressano ad apparire più in partita; ancora ottima difesa e primo tempo che si chiude sul 14-12 resistendo a ben 3 inferiorità numeriche.

Avvio di ripresa più favorevole agli ospiti: la classe di Cutura e l’impostazione di gioco fruttano. Pivot e ali, Brixen c’è eccome: balzo improvviso sul 17-18, primo ed unico vantaggio della partita. Pressano è impietrito ed anche un’ottima prestazione come quella messa in campo sembra non bastare: ma i gialloneri hanno il cuore il più, ed ecco che nel momento del brivido arrivano tre palloni recuperati e due contropiede di Iachemet fanno break di 3-0, 20-18 e distanze ristabilite.
Quando il gioco si fa duro, Pressano mostra i muscoli: è Dallago a suonare la carica. Il terzino giallonero orchestra a meraviglia assieme a Fadanelli ed è un tandem vincente. Proprio Dallago comincia a martellare la porta difesa dall’ex Sampaolo (premiato ad inizio gara con una targa di riconoscimento per i 10 anni in giallonero) e tiene alto il vigore offensivo dei suoi. Bressanone resta in scia, dal 25-22 al 25-25. Tutto da rifare, finale palpitante: ancora Dallago, Alberino e Fadanelli tengono avanti Pressano che non vuol saperne di mollare ed alla fine con un ultimo colpo di reni sferra il colpo del KO. È 30-29, un tripudio per la giovane squadra giallonera, orfana di Dainese e D’Antino ma apparsa con tante qualità ed attributi.

Il tabellino

Pressano - Bressanone 30-29 (p.t. 14-12)
Pressano: Facchinelli, Dallago 9, Fadanelli 4, Chistè, Alberino 6, Sontacchi D., Villotti, Giongo, Sontacchi G. 3, Jansson 5, Folgheraiter, Dainese, Moser N. 1, Iachemet 2, Loizos, Gazzini. All. Fusina
Bressanone: Ploner, Di Giulio 2, Fantinato 2, Arcieri 5, Brugger, Iballi E. 3, Iballi A. 3, Sampaolo, Basic, Muhlogger 4, Mitterrutzner 4, Hamzic 3, Cutura 6, Coppola, Schatzer. All. Neuner
Arbitri: Cardone - Cardone

I risultati della giornata
Carpi - Conversano 23-28
Rubiera - Cassano M. 26-31
Bolzano - Siracusa 34-26
Fasano - Merano 36-27
Trieste - Sassari 25-29

La classifica aggiornata
Fasano 13, Sassari** 10, Pressano* 9, Conversano** e Brixen 8, Bolzano 7, Merano e Cassano M. 6, Appiano* 5, Trieste* 4, Carpi*, Siracusa e Rubiera* 2.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.