SporTrentino.it
Hockey su ghiaccio

L'Hockey Piné pronto a ripartire

Archiviata l’entusiasmante stagione passata, conclusa con il successo nella di IHL Division I, per l’Hockey Piné è già tempo di affrontarne una nuova. Confermarsi non sarà facile, per il team allenato da Andrea Valcanover, dato che le avversarie sono sempre più agguerrite, ma il desiderio della società e degli atleti di bissare il trionfo della primavera scorsa e mettersi per la prima volta nella storia dei colori gialloneri alla prova nella IHL, alla quale questa volta hanno dovuto rinunciare, crea grandi motivazioni.
Il primo atto ufficiale è rappresentato dalla presentazione della squadra, che si svolgerà a partire dalle ore 17 di domenica 17 settembre presso Ice Rink Piné, poi sabato 23 sarà tempo di cominciare a duellare sul ghiaccio. Sette le avversarie dei trentini, ovvero Chiavenna, Gherdeina, Pieve di Cadore, Valpellice Bullgogs C, Vinshgau e le neonate Milano Devils e Ares Sport. Le formazioni si affronteranno in un girone unico con partite di andata e ritorno, poi toccherà al Master e al Qualification Round, con partite di sola andata, da gennaio a febbraio. Terminata questa seconda fase, si svolgeranno i Playoff, in programma dal 3 marzo al 13 aprile. Inoltre, alla fine del girone di andata, le prime cinque squadre staccheranno il biglietto per prendere parte alla Coppa Italia.

Dopo aver operato alcuni avvicendamenti che hanno portato ad un ringiovanimento del gruppo l’HC Piné si presenta al via con Marco Tononi, Mattia Tava e Gianluca Colombini portieri, Leonardo Ciurletti, Mirco Pedrolli, Nicola Brezzi, Alex Quirini, Mattia Rocco, Nicolò Girardi e Nicolò Vicentini in difesa, mentre l’attacco è formato da Francesco Pertoldi, Daniele Colombini, Francesco Decarli, Luca Biasioni, Andrea Bertoldi, Marian Pallabazzer, Christian Gobbetti, Daniel Costa, Fabian Ceolan, Damiano Varesco, Luca Bianchini e Ivan Riganti.
«È ancora vivo in noi il ricordo dell’impresa della passata stagione, - spiega il coach Andrea Valcanover - e la voglia di ripetersi è molta, ma siamo consapevoli che sarà difficile, perché tutte le avversarie si sono rinforzate pescando atleti nelle categorie superiori. Per loro vincere contro i campioni d’Italia sarà motivo d’orgoglio e per noi queste saranno battaglie da giocare fino alla fine».
«Il nostro punto di forza? Un gruppo – racconta l’allenatore – composto da ragazzi che stanno crescendo e che possono contribuire a costruire un bel futuro per questa società».

Non disponibile per preferenze cookies. Vedi su Youtube.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,485 sec.