SporTrentino.it
Coni

Trofeo Coni: consegnata la bandiera del Trentino

La delegazione trentina che parteciperà al Trofeo Coni
La delegazione trentina che parteciperà al Trofeo Coni

Dalle sfumature dell’enrosadira delle Dolomiti all’azzurro della Costa Jonica, sognando i cinque colori dei cerchi olimpici. Dopo il successo organizzativo della prima edizione invernale del Trofeo Coni winter, ospitata con grande successo nel dicembre 2022 sulle piste del Trentino, la più importante manifestazione sportiva giovanile d’Italia accenderà il braciere nel lungo fine settimana del 21-24 settembre per la versione estiva, che avrà come teatro le strutture sportive della Basilicata con vista sul Mar Mediterraneo.
Un passaggio di testimone, che ha avuto come palcoscenico Sala Rusconi di Trento e che ha visto come attori il presidente di Coni Trento Paola Mora, l’assessore provinciale all’artigianato,
commercio, promozione, sport e turismo Roberto Failoni, il presidente del Comitato Regionale Paralimpico Italiano Massimo Bernardoni, ma soprattutto i ragazzi e le delegazioni delle 23 federazioni sportive provinciali che sfideranno i coetanei di tutte le altre regioni d’Italia e che si sono qualificati dopo le selezioni territoriali.
Al prestigioso evento sportivo riservato agli under 14 il Trentino sarà rappresentato da 111 atleti e 31 tecnici, per un totale di 142 tesserati alle federazioni dell’arrampicata sportiva, ciclismo, kombat, pallacanestro, canoa kayak, atletica, golf, calcio, pallamano, hockey su prato, lotta e arti marziali, badminton, pallavolo, palla tamburello, orientamento, tennis e padel, tiro con l’arco, tennis tavolo, triathlon, vela e sport acquatici, pugilato e scacchi.
Un plotone di ragazzi trentini che hanno ricevuto la bandiera e la divisa ufficiale da parte di Coni Trento e che mercoledì 20 partiranno da Trento e Rovereto per prendere parte all’ottava edizione del Trofeo Coni, la più grande manifestazione sportiva under 14 in Italia, che ospiterà complessivamente 35 federazioni sportive e 4500 fra atleti e tecnici provenienti da tutto il Paese.
Il programma dell’evento prevede l’arrivo delle rappresentative regionali giovedì 21 settembre, con la cerimonia d’apertura presso piazza Prova d’Orchestra a Nova Siri, quindi venerdì 22 settembre e sabato 23 settembre le competizioni sportive e i Giochi Fair Play per chi non è impegnato nelle gare,quindi alle 18 la cerimonia di chiusura sempre a Nova Siri. Domenica il rientro.
La presidente del Coni Paola Mora nel suo intervento ha evidenziato il successo organizzativo della versione invernale, la prima nella storia ed unico evento giovanile inserito nella candidatura alle Olimpiadi e paralimpiadi 2026, che ha visto lo svolgimento di competizioni di ben 11 discipline: dall’hockey al pattinaggio di figura, dallo short track al pattinaggio velocità, e pure il curling, ed ancora dal biathlon allo sci di fondo, dallo sci alpino al salto e combinata nordica, dal freestyle allo snowboard. Un evento che ha riscosso straordinari commenti e attestati di stima da parte di tutte le delegazioni presenti.
Un augurio al team Trentino in partenza per Costa Jonica è giunto anche dall’assessore provinciale Roberto Failoni: «Faccio un grande in bocca al lupo agli oltre 100 ragazzi trentini che parteciperanno al trofeo Coni Estate, ricordando con orgoglio che nella versione invernale dello scorso dicembre siamo risultati la miglior regione d’Italia, invitando tutti a mettere il massimo impegno con la speranza di centrare ottimi risultati, ma soprattutto raccomandando un comportamento ineccepibile sia in gara sia nella vita quotidiana».
Il Trofeo Coni estivo invece per la prima volta si disputerà in Basilicata, dopo le precedenti edizioni a Caserta, Lignano Sabbiadoro, Cagliari, Senigallia, Rimini, Crotone e Valdichiana Senese.
Il Trofeo Coni è un evento di grande profilo educativo e sociale, oltre che sportivo. I ragazzi normalmente si ritrovano con i loro coetanei, anche di altre regioni, per confrontarsi nella disciplina sportiva che praticano. Al Trofeo Coni invece andranno in contatto e conosceranno non solo i loro emuli, ma anche i ragazzi di tutta Italia che praticano gli altri sport, apprezzandone così la valenza, l’impegno ed il valore sportivo, educativo e sociale. Anche per i tecnici è un importante momento di confronto tra i vari colleghi.
Dal punto di vista della comunicazione sul sito www.coni.it e sui canali social sarà possibile seguire l’andamento della rassegna sportiva, con risultati, news, foto e video.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,516 sec.