SporTrentino.it
Tamburello

Serie A: il Mezzolombardo si arrende in casa al Medole

A senso unico il big-match della sesta di andata, con un Callianetto che con il suo team ancora una volta che non teme avversari, ha affermato la propria supremazia; come dire, Signori, largo e fermi tutti! i Campioni (con la C maiuscola) siamo noi! Non ha faticato poi molto ad affermarlo, come rivela chiaramente il punteggio, contro un Carpeneto irriconoscibile, neanche l‘ombra di quello ammirato appena sette giorni fa sul terreno del Medole; oggi della formazione di casa la sufficienza va solo a capitan Botteon; gli altri è meglio non classificarli, maglia nera in assoluto a Riccardo Dellavalle, che forse ha disputato la peggiore partita della sua sfavillante carriera di grande campione. I momenti neri, si sa, ci sono per tutti, solo che questa volta, tutti insieme, sono caduti sul Carpeneto e sul suo pubblico di sostenitori che forse sperava di rivivere le emozioni di quel 16 giugno 2010, quando la squadra di casa, allora in odore di play-out, guidata da Emilio Basso, costrinse alla resa – seppure con la divisione della posta (Carpeneto-Callianetto 12-12 tie-break 8-5) nella VI di ritorno, disputata in notturna – la squadra campione d’Italia obbligata a lasciare a capo chino il terreno alessandrino. In queste condizioni non è stato un partitone neppure per il Callianetto, che ha giocato benissimo, senza errori.

Giornata di sorprese, con punteggi sonanti su squadre-divenute-materasso: così a Cavriana, dove la squadra di casa, nel match con il Monte, non riesce neppure a salvare la bandiera; è sbigottito e quasi sotto choc Oscar Tondini, Presidente della società mantovana, che non si rende conto di come sia potuta accadere una tale débacle “ora, a caldo, c’è stanchezza - dice - e poca lucidità; è meglio parlarne a freddo e fare un’analisi attenta per capire il fatto e il da farsi; per questo ho già convocato una riunione per mercoledì”.

Altra sorpresa, nel punteggio, la bella vittoria dela Medole, che sul terreno del Mezzolombardo riscatta la prestazione della scorsa domenica infliggendo una dura sconfitta ai trentini.

Che la bresciana Travagliato fosse squadra di belle risorse, la prova si era avuta domenica, quando aveva costretto alla divisione della posta il Mezzolombardo, dimostrando quindi, a dispetto della sua condizione di matricola, di essere capace di mettere in difficoltà formazioni più quotate; l’occasione è subito venuta, non solo colpendo, ma affondando il Sommacampagna, quarta forza del campionato, con un punteggio che si commenta da solo.

Riprende quota il Solferino, che dal terreno di Fumane, per nulla remissivo, porta a casa tre presiosi punti per la classifica. Per concludere, vittoria in scioltezza del Malavicina sulla giovane formazione del Cremolino.

Serie B

Girone A

Negli anticipi di sabato bella affermazione del Filagomarne che realizza, con questa, la quarta vittoria della stagione; netta la supremazia della formazione bergamasca, che ha piegato senza difficoltà la bresciana padrona di casa Capriano del Colle. Nel secondo anticipo della giornata è il Castiglione a dettare legge e crolla la fragile difesa del Guidizzolo.

Nell’incontro di cartello del sesto turno, lotta all’ultimo quindici tra San Paolo d’Argon e Cinaglio: la spuntano al tie-break i padroni di casa, che danno bella prova di carattere contro un avversario d’alto bordo, riscattando così la sconfitta subita domenica sul terreno del Castiglione.

Come nelle previsioni vitotrie senza pensieri della capolista Castellaro nel derby con il Ceresara e della Goitese in casa Monalese.

Ha riposato: Bonate Sopra

Girone B

Si conclude con la pulita vittoria dell’Ospedaletto sul Nave San Rocco l’incontro di maggior rilievo della giornata.

Conferma i favori del pronostico il Bardolino nel match con il Noarna, fissando così a quattro le lunghezze di vantaggio in classifica su Sabbionara e Costermano, il primo vittorioso al tie-brek su un durissimo San Vito, il secondo in scioltezza sul Tuenno.

Chiude bene la giornata il Capitel, che supera senza difficoltà il Besenello, rifacendosi così della sconfitta subita domenica scorsa, sempre in terra trentina, dal Nave San Rocco.

Serie A femminile

Nel match-clou della giornata, Sabbionara-Settime, che ha visto di fronte due compagini ai vertici del tamburello femminile, vittoria netta delle trentine.

Dura sconfitta in casa delle ragazze del San Paolo d’Argon, superate nettamente dalle avversarie astigiane della Pieese.

Bella vittoria dell’astigiana Monalese, che espugna come un rullo compressore il campo della trentina Besenello.

Serie B

Nel girone Piemonte vittorie della Monalese sul Callianetto, della Pieese sul Viarigi; si disputa mercoledì 25 Vignale-Settime.

Nella prima giornata del girone Triveneto, vittoria del Tuenno in casa Sommacampagna; il 25 aprile Gussaghese-Dossena.

(fonte Federtamburello)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,063 sec.