SporTrentino.it
Tamburello

Tamburello: a Rovereto arrivano due successi degli azzurri

Doppio successo ancora di squadre italiane nella Coppa Europa indoor – nel maschile dell’ASD Ragusa (11 scudetti, 6 Coppa Europa, 5 Coppa Italia; in campo con Salvatore Occhipinti, capitano, Sergio Battaglia,Giuseppe Digrandi, Fausto D’Avola, Cristian Ragusa, Mirko Di Vita; DT Claudio Farruggio; tecnico: Elio Sisino; subentrato al Mezzolombardo, campione d’Italia 2011, rinunciatario al campionato) e nel femminile del Sabbionara Trentino Team (scudetto 2008, 1 Coppa Europa indoor, 3 Coppa Italia indoor; subentrato al San Paolo d’Argon, campione d’Italia 2011, rinunciatario al campionato; in campo con Germana Baldo, capitano, Chiara Arcozzi, Paola Daldoss, Giada Fontana, Silvia Schonsberg; DT Gigi Beltrami) - il nono nelle diciannove edizioni disputate, che per la federtamburello italiana si aggiunge a quelli del ‘96 (Ragusa & Bruno Cosenza), ’97 e ‘98 (Fulgur Bagnacavallo & Bruno Cosenza), 2001 (Ragusa & Bergamo), 2002 (Ragusa & Curno), 2004 (Ragusa & Aldeno), 2007 (Castellaro & Aeden Santa Giusta) e 2011 (Fulgur Bagnacavallo & San Paolo d’Argon).
Francesi sono state le “doppiette” nel 1994 (Cournonterral & Cournonterral), 2003 e 2005 (Poussan & Poussan).
Giornata conclusiva al cardiopalmo al palazzetto dello sport di Rovereto che ha ospitato l’ultimo atto della manifestazione che per tre giorni, nell’ultimo lungo week-end di gennaio, ha tenuto banco nella città trentina.
Finali avvincenti, di altissimo livello tecnico e spettacolare, che hanno lasciato il segno per l’intelligenza e la generosità delle prestazioni; incontri come Sabbionara Trentino Team-Poussan e Ragusa-Florensac hanno tenuto con il fiato sospeso fino alla fine; hanno faticato e non poco le squadre italiane – il Sabbionara è riuscito a spiccare il volo solo dopo l’8-8, ma per concludere ha dovuto subire, sull’11-8, la rimonta di due giochi dell’avversaria; il Ragusa è stato protagonista di uno spettacolare recupero dopo che, messo a segno un vantaggio di due giochi in apertura, si era visto raggiungere e superare di ben sei giochi, con un handicap massimo di sette sul 3-10; realizzando con fatica gioco su gioco quando tutto appariva perduto, il Ragusa è venuto fuori con la stoffa e l’orgoglio dei grandi campioni, raggiungendo a quota 11 il Florensac, con cui ha poi combattuto il braccio di ferro nella distanza finale: 11-12, 12-12, e – finalmente! – 13-12. Quasi, per la bella società siciliana, la soddisfazione di un credito che vantava dall’edizione di Beauvais, quando era stata vittima di macroscopici errori arbitrali.
Belli senza riserve anche gli altri incontri della giornata, sia maschili che femminili, con un tamburello apparso chiaramente in crescita sotto ogni aspetto e basta guardare i punteggi degli incontri per rendersene conto: così in campo maschile nel match per il terzo posto che ha visto di fronte Tamburello Granada e Barcelona Tamborì (vittoria spagnola 13-11) ed in quello per il quinto tra Tamburello Köln e Budaörsi Tamburello Sc (13-12 per i tedeschi); così in campo femminile, anche qui per il terzo posto, tra Club Esportiu INEF Barcelona e Tamburello Dresden (13-7 per i catalani) e per il quinto tra Scottish Gallovidians e Semmelweis Università dello Sport (13-11 per le scozzesi).
Tredici le squadre che si sono date battaglia sui parquet del Palazzetto dello Sport e dell’Istituto don Milani di Rovereto, sette maschili: Barcelona Tamborí Club (Catalogna; 2 scudetti), Florensac (Francia: 5 scudetti, 1 Coppa Europa), Tamburello Köln in der Telekom-Post-SG Köln e.V. (Germania; 1 scudetto), ASD Ragusa (Italia; la più “titolata” tra le maschili ora con 11 scudetti, 6 Coppa Europa, 5 Coppa Italia), The Gallovidians (Scozia; scudetti 1999-2011), Tamburello Granada (Spagna; scudetto 2011) e Budaörsi Tamburello SC (Ungheria; 1 scudetto); sei femminili: Club Esportiu Inef Barcelona (Catalogna; 2 scudetti), Poussan (Francia; la più “scudettata” tra le partecipanti, con 12 titoli; 4 Coupe de France), Tamburello Dresden im SV Sachsenwerk e.V. (Germania; 2 scudetti), Sabbionara Trentino Team (Italia; 1 scudetto; ora 1 Coppa Europa indoor e 3 Coppa Italia indoor), Scottish Gallovidians (Scozia) e Semmelweis Universitá dello Sport (TFSE) (Ungheria; 1 scudetto) .
A Rovereto anche l’assemblea generale annuale della Fédération Internationale de Balle au Tambourin in cui, confermata a grandissima maggioranza la fiducia al Segretario Generale Riccardo Musmeci (mozione di sfiducia era stata nei suoi confronti presentata dalla federtamburello italiana), è stato tra l’altro varato il calendario delle prossime manifestazioni internazionali, che ha come punte di diamante lo svolgimento in Germania, a Dresda (in data da definire, probabilmente a luglio) del Campionato del Mondo della specialità Tambourelli e in Francia (località da definire) il 22-23 settembre del Campionato del mondo della specialità Classico (in Italia conosciuto come open).

XIX COPPA EUROPA INDOOR
Rovereto, 28-30 gennaio 2012

CLASSIFICHE FINALI
maschile: 1° ASD Ragusa (Italia), 2° Florensac (Francia), 3° Tamburello Granada (Spagna), 4° Barcelona Tamborì Club (Catalogna), 5° Tamburello Köln (Germania), 6° Budaörsi Tamburello Sc (Ungheria), 7° The Gallovidians (Scozia).

femminile: 1° Sabbionara Trentino Team (Italia), 2° Poussan (Francia), 3° Club Esportiu INEF Barcelona (Catalogna), 4° Tamburello Dresden (Germania), 5° Scottish Gallovidians (Scozia), 6° Semmelweis Università dello Sport (Ungheria).

Risultati I giornata
Maschili
Tamburello Köln (Germania)–Barcelona Tamborí Club (Catalogna) 4-13, The Gallovidians (Scozia)– Tamburello Granada (Spagna) 3-13, Budaörsi Tamburello Sc. (Ungheria)–Tamburello Köln 11-13, Barcelona Tamborí Club–The Gallovidians 13-9, Tamburello Granada–Ungheria 13-1, Tamburello Köln–The Gallovidians 13-5, Tamburello Granada–Barcelona Tamborí Club 13-11, Budaörsi Tamburello Sc.–The Gallovidians 13-11, Tamburello Köln– Tamburello Granada 6-13, Budaörsi Tamburello Sc.– Barcelona Tamborí Club 0 -13.
Classifica: 1° Tamburello Granada (Spagna) p. 11, 2° Barcelona Tamborí Club (Catalogna) p. 10, 3° Tamburello Köln (Germania) p. 5, 4° Budaörsi Tamburello Sc. (Ungheria) p. 3, 5° The Gallovidians (Scozia) p. 1.

- Accedono alla poule finale con ASD Ragusa (Italia) e Florensac (Francia) - qualificate di diritto – Tamburello Granada e Barcelona Tambori Club.

II giornata, poule finale
ASD Ragusa-Tamburello Granada 13-4, Florensac-Barcelona Tamborì Club 13-1, Tamburello Köln-The Gallovidians 13-9, ASD Ragusa-Barcelona Tamborì Club 13-4, Florensac-Tamburello Granada 13-2, Budaorsi Tamburello-The Gallovidians 13-10, Florensac-ASD Ragusa 13-8, Barcelona Tamborì Club-Tamburello Granada 10-13.
Classifica: Florensac (Francia) p. 9, ASD Ragusa (Italia) p. 6, Tamburello Granada (Spagna) p. 3, Barcelona Tamborì Team (Catalogna) p. 0.

Ammesse a:
- Finali: Florensac-ASD Ragusa
- Terzo posto: Barcelona Tamborì Club-
- Quinto posto: Tamburello Köln-Budaörsi Tamburello Sc

III giornata
- Finali: ASD Ragusa-Florensac 13-12
- Terzo posto: Tamburello Granada-Barcelona Tamborì 13-11
- Quinto posto: Tamburello Köln-Budaörsi Tamburello Sc 13-12

Classifica finale: 1° ASD Ragusa (Italia), 2° Florensac (Francia), 3° Tamburello Granada (Spagna), 4° Barcelona Tamborì Club (Catalogna), 5° Tamburello Köln (Germania), 6° Budaörsi Tamburello Sc (Ungheria), 7° The Gallovidians (Scozia).

Femminili
risultati
Tamburello Dresden-Club Esportiu INEF Barcelona (Catalogna) 3-13, Scottish Gallovidians (Scozia)- Semmelweis Universitá dello Sport (Ungheria) 13-6, Tamburello Dresden-Scottish Gallovidians 13-4, Club Esportiu INEF Barcelona-Semmelweis Universitá dello Sport 13-3, Tamburello Dresden- Semmelweis Universitá dello Sport 13-5, Club Esportiu INEF Barcelona-Scottish Gallovidians 13-4
Classifica: 1° Club Esportiu INEF Barcelona p. 9, 2° Tamburello Dresden p. 6, 3° Scottish Gallovidians (Scozia) p. 3, 4° Semmelweis Universitá dello Sport, (TFSE) (Ungheria) p. 0.

- Accedono alla poule finale con Sabbionara Trentino Team (Italia) e Poussan (Francia) – qualificate di diritto – Club Esportiu INEF Barcelona e Tamburello Dresden.

II giornata, poule finale
risultati
Poussan-Club Esportiu INEF Barcelona 13-12, Sabbionara Trentino Team-Tamburello Dresden 13-2, Scottish Gallovidians-Semmelweis Università dello Sport 13-10, Poussan-Tamburello Dresden 13.2, Sabbionara Trentino Team-Club Esportiu INEF Barcelona 13-9, Tamburello Dresden-Club Esportiu INEF Barcelona 8-13, Sabbionara Trentino Team-Poussan 13-4.
Classifica: Sabbionara Trentino Team (Italia) p. 9, Poussan (Francia) p. 5, Club Esportiu INEF Barcelona (Catalogna) p. 4, Tamburello Dresden (Germania) p. 0.

Ammesse a:
- Finali: Poussan-Sabbionara Trentino Team
- Terzo posto: Tamburello Dresden-Club Esportiu INEF Barcelona
- Quinto posto: Scottish Gallovidians-Semmelweis Università dello Sport

III giornata
Risultati
- Finale 1° posto: Sabbionara Trentino Team-Poussan 12-10
- Terzo posto: Club Esportiu INEF Barcelona-Tamburello Dresden 13-7
- Quinto posto: Scottish Gallovidians-Semmelweis Università dello Sport 13-11

Classifica finale: 1° Sabbionara Trentino Team (Italia), 2° Poussan (Francia), 3° Club Esportiu INEF Barcelona (Catalogna), 4° Tamburello Dresden (Germania), 5° Scottish Gallovidians (Scozia), 6° Semmelweis Università dello Sport (Ungheria).

Arbitri: Gianpaolo Arduini, Presidente della Commissione arbitrale FIBT; Alessandra Accornero, Maurizio Angeli, Sandro Agnoli, Valentina Bonando, Sergio Bonicalzi, Luca Bressan, Ottavio Caliaro, Cinzia Ghezzi, Elio Frasnelli, Giovanni Gazzini, Livio Iob, Samuele Legnani, Giorgio Rinaldini, Fiorenzo Teli, Adalberto Trevisan.

LE FORMAZIONI

Maschili
- Barcelona Tamborí Club (Catalogna; scudetti 2010 e 2011)
Quim Espósito(capitano), Dani Faciaben, Nau Marieges, Marc Juárez, Christian Cirera.
DT Marc Juarez.

- Florensac (Francia ; scudetti 2001, 2005, 2009, 2010, 2011 ; Coppa Europa 2010)
Jean Charles Pellicer, Lionel Charles, Cédric Pénas, Didier Causse, Florian Delon.
DT Pascal Fabre.

- The Gallovidians (Scozia; scudetti 1999-2012)
Peter McCarthy, Boggy Kirsch, Evan Walsh, Malcolm Heyes (capitano), Jason Littlefield (vice capitano).
DT Malcolm Heyes.

- ASD Ragusa (Italia; 11 scudetti, 6 Coppa Europa, 5 Coppa Italia)
Savatore Occhipinti, Sergio Battaglia,Giuseppe Digrandi, Fausto D’Avola, Cristian Ragusa, Mirko Di Vita.
DT Claudio Farruggio; tecnico: Elio Sisino.

- Tamburello Köln in der Telekom-Post-SG Köln e.V. (Germania; scudetto 2011 e 2012)
Norman Kempf, Patrick Legendre, Jörg-Peter Hein, Andreas Schädle, Mario Rau,
DT Dirk Ertel.

- Tamburello Granada (Spagna; scudetti 2010, 2011 e 2012)
Marcos López Iglesias (capitano), Alexis Hidalgo Gallardo, Rafael Moreno de la Torre, Manuel Pérez Burgos, Rodrigo Sánchez Garrido.
DT Marcos Lòpez Iglesias.

- Budaörsi Tamburello Sc. (Ungheria; scudetto 2011)
Peter Blazsovszky,Zsombor Foldvari, Balazs Feite.
DT Zsofia Kaszo.

Femminili
- Club Esportiu INEF Barcelona (Catalogna; Scudetti 2010, 2011)
Andrea Pitarch (capitano), Anna Castells, Barbara Carpena, Aida Domínguez, Joana Carbó.
DT Marc Satorra.

- Poussan (Francia; 12 scudetti, 4 Coppa di Francia)
Muriel Audibert, Marion Cazzani, Jenny Couvhet, Noella Loupare, Sylvia Pourtier.
DT Yvan Buonomo.

- Sabbionara Trentino Team (Italia; scudetto 2008, 1 Coppa Europa indoor, 3 Coppa Italia indoor)
Germana Baldo (Capitano), Chiara Arcozzi, Paola Daldoss, Giada Fontana, Silvia Schonsberg.
DT Gigi Beltrami.

- Tamburello Dresden im SV Sachsenwerk e.V. (Germania; scudetti 2010, 2011)
Federica Serra (capitano), Anne Larisch, Monic Jäschke, Juliane Damm, Sophia Schmelz.
DT László Hadas.

- Scottish Gallovidians (Scozia)
Morag Paterson, Elizabeth Tindall, Jasmine Bosenick, Corinne Jeffries-Tolksdorf.

- Semmelweis Universitá dello Sport, (TFSE) (Ungheria; scudetto 2011)
Zsuzsanna Kozari, Eszter Kovacs, Eva Nemeth, Kitti Keczli.
DT Zsofia Kaszo.

(fonte Federazione internazionale)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,781 sec.