SporTrentino.it
Universiade 2013

La Russia sorride anche nel curling, è medaglia d'oro

E' la Russia a vincere la medaglia d'oro al torneo femminile di curling della XXVI Winter Universiade Trentino 2013 a Baselga di Pinè.

Nel match di questa mattina la squadra russa composta da Margarita Fomina, Ekaterina Galkina, Viktoriia Moiseeva, Alexandra Saitova, Anna Sidorova, ed allenata dallo svizzero Thomas Lips si è imposta per 8-4 sulla Corea (Gim Un Chi, Kim Ji Sun, Lee Seul Bee, Um Min Ji). La Russia è andata subito avanti, ma ha subito il pareggio al quarto end (2-2). A quel punto però la Russia ha accelerato ulteriormente, mettendo a segno un parziale di 6-1 e lasciando solo l'ultimo punto alla Corea che si ritirava al nono end.

La Russia ha così concluso imbattuta Trentino 2013 con undici successi in altrettanti match. Dopo la vittoria a Trentino 2013, alcune delle componenti il team russo a febbraio avranno la possibilità di inseguire anche il trionfo Olimpico sul ghiaccio di Sochi.

La Corea, con otto vittorie e 3 sconfitte, ottiene una medaglia d'argento che si sarebbe potuta definire inattesa alla vigilia del torneo

Oggi alle 13.30 è in programma la finale maschile tra Svezia e Gran Bretagna. Seguiranno le cerimonie di premiazione.

INTERVISTE

"E' davvero un ottimo risultato, una medaglia attesa ma sempre difficile da ottenere - spiega la skip Margarita Fomina 25enne di Mosca iscritta alla Russian State University of Physical Education, Sport, Youth and Tourism - abbiamo giocato bene ogni partita e alla fine è arrivato il successo. Ora speriamo di fare bene alle Olimpiadi di Sochi, ma le Universiadi Invernali sono state un'occasione importante per crescere e aumentare il nostro spirito di squadra, un evento dove abbiamo conosciuto atleti di tanti Paesi, culture e lingue diverse"

"Questa squadra ha davvero dimostrato ottimo affiatamento e voglia di vincere - ha spiegato il tecnico svizzero Thomas Lips - undici vittorie in undici match è un autentico record per un torneo internazionale come le Universiadi Invernali. Ora speriamo di mantenere questa forma e concentrazione anche in vista delle Olimpiadi. Dedichiamo questa medaglia alle nostre famiglie che non vediamo da parecchie settimane: è un risultato che ci ripaga di tanti sacrifici".

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,829 sec.