SporTrentino.it
Universiade 2013

Biathlon: nelle mass start vincono Landova e Pidruchnyi

L'ucraino Dmytro Pidruchnyi e la ceca Jitka Landova hanno vinto questa mattina a Lago di Tesero le mass start di Biathlon alla XXVI Winter Universiade Trentino 2013. Sul podio della gara maschile sono saliti anche il ceco Tomas Krupcik ed il russo Dmitrii Elkhin mentre in campo femminile l'argento è andato alla polacca Weronika Nowakowska-Ziemniak (poker di medaglie per lei a Trentino 2013) ed il bronzo all'ucraina Irina Varvynets.

Piuttosto netta la vittoria di Pidruchnyi nella 15km maschile: il 22enne studente dell'Università di Ternopil ha messo in mostra un'alta precisione al poligono (1 solo errore) ed una notevole solidità sugli sci (terzo tempo assoluto), mettendo sin da subito una seria ipoteca sul successo finale.

Pidruchnyi ha completato la prova in 39:00.8 lasciando a 28.4 secondi Krupcik (2 errori) e a 30.5 Elkhin (1 errore). Quarto posto, quindi, per il minore dei fratelli Krupcik, Matej.

Con l'oro odierno Pidruchnyi completa la propria collezione di medaglie a Trentino 2013 dopo l'argento nella staffetta mista ed il bronzo nella sprint: "Mi mancava proprio l'oro - ha commentato l'ucraino al termine - e mi sentivo di poter fare una buona gara. Preferisco le mass start alle individuali e sia nella parte di fondo che al poligono ero oggi molto concentrato."

La prova femminile ha avuto un finale davvero spettacolare. Dopo i primi due poligoni, la polacca Weronika Nowakowska-Ziemniak sembrava avviata verso la terza vittoria personale a Trentino 2013 potendo amministrare una dozzina di secondi di margine sulla ceca Jitka Landova, entrambe senza errori al tiro. Il primo poligono in piedi ha però ridisegnato la classifica: tre errori per la polacca, due per la ceca e tutto da rifare, con l'ucraina Irina Varvynets a completare il terzetto di fuggitive.

All'ultimo poligono sia Landova che Nowakowska-Ziemniak non hanno commesso errori, giocandosi quindi la vittoria negli ultimi 2 km di fondo. Sul rettilineo finale la Landova ha acciuffato il successo (38:41.8) approfittando della caduta dell'avversaria, sbilanciatasi nel tentativo di allungo sul traguardo. Terzo posto quindi per la Varvynets, staccata di 56 secondi. Nessuna italiana era al via della prova.

Cospicuo il bottino della Weronika Nowakowska-Ziemniak a Trentino 2013: in 4 gare individuali, la 27enne polacca ha saputo cogliere 2 medaglie d'oro (Sprint e Pursuit) e altrettante d'argento (Individuale e Mass Start) mentre la Landova prima del successo di oggi aveva colto il bronzo nella staffetta mista e nell'individuale.

RISULTATO MASCHILE http://winteruniversiade2013.sportresult.com/fisu/en/-60/Root/ViewPdf/BTM715101_C73E_1.0.pdf

RISULTATO FEMMINILE http://winteruniversiade2013.sportresult.com/fisu/en/-60/Root/ViewPdf/BTW712101_C73E_1.0.pdf

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,828 sec.