SporTrentino.it
Tennistavolo

Jacopo Endrizzi conquista il successo a Treviso

Fermi i campionati nazionali a squadre di tennis tavolo fino al 15 novembre, nel fine settimana c'è stato spazio per i tornei individuali sparsi su tutto il territorio nazionale.
A Treviso, sabato e domenica, si è disputato il primo torneo predeterminato Blu, per i classificati dalla posizione 453/2000. Folta la pattuglia trentina sia nel settore maschile, sia nel settore femminile.
Nella città veneta il bilancio per i nostri portacolori è stato di un primo posto con Jacopo Endrizzi del Besenello, di un secondo posto ottenuto dalla sorella Giulia nell'Over 400 e di un quarto posto di Antonella Andreata del Lavis, nella categoria quarta femminile.
Buone le prove degli altri pongisti presenti a Treviso. Luca Michelon e Lorenzo Bosetti del Lavis, non hanno passato il turno per pochissimo, ma hanno mostrato un buon tennis tavolo. Buone le prestazioni di Alice Zanon del Cles e Carlotta Endrizzi del Besenello, che hanno mostrato progressi rispetto ad altri tornei nazionali. Da segnalare la prova buona di Leonardo Endrizzi, che ha superato il girone e di Alessio Larentis, del San Rocco di Rovereto, Stefania Demonte del Villazzano.

Alice Zanon del Besenello
Alice Zanon del Besenello

Riavvolgendo il nastro della manifestazione, ritorniamo a porre l'accento sull'affermazione ottenuta da Jacopo Endrizzi del Besenello, che in questa categoria, ha letteralmente dominato andando a vincere il torneo a mani basse. Jacopo a questa manifestazione non è certo partito con i favori del pronostico. Ventesimo nella classifica di questo torneo, ha messo dietro di sé molti atleti più quotati in classifica e più esperti, per portarsi a casa un successo dal sapore dolce, molto dolce.
Il percorso del trentino non è stato dei più agevoli prima della finale, ma a parte un match recuperato dallo 0-2 con Cirillo, per il resto non ha mai sofferto il gioco e l'esperienza di atleti più navigati. In finale a Ioan Marius Mihaica non ha concesso neanche un set, rifilandogli un secco tre a zero, che non ammette repliche.
Successo importante per il movimento pongistico trentino, che indica un processo di avvicinamento verso realtà più grandi e che deve far sperare per il futuro.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,781 sec.