SporTrentino.it
Mondosport

Videogames e pandemia: il successo di un settore

Già da qualche anno il settore del gioco online era in fortissima crescita, ma il periodo pandemico ha contribuito a decretarne il successo. Basti pensare che nel 2020 questo mercato ha superato ampiamente la barriera dei 2 miliardi di euro, e che l'incremento rispetto all'anno precedente è stato del 21,9%. Numeri oggettivamente impressionanti trainati ulteriormente dall'uscita delle console di nuova generazione.

Videogames online e pandemia: il connubio vincente
Che il settore dei videogames fosse destinato ad esplodere lo si sapeva già da diverso tempo, ma internet ha dato la possibilità di passare al livello successivo, perdonando il gioco di parole. Le persone amano giocare, anche e soprattutto online. Tra i dispositivi preferiti troviamo sicuramente le consolle, comparto che proprio nel 2020 ha visto l'uscita di due nuovi modelli: PS5 e Xbox Series X.
Ma anche gli smartphone piacciono moltissimo come strumento di gioco. Negli ultimi anni la tecnologia ha fatto passi da gigante nel mondo della telefonia, rendendo questi oggetti sempre più performanti. Oggi la potenza di calcolo di molti modelli è superiore a quella di computer di pochi anni fa, e per questo motivo è possibile giocare anche con titoli particolarmente pesanti in maniera del tutto fluida.

Quanto giocano gli italiani?
Mediamente nel corso della settimana gli italiani giocano 8 ore, ma per moltissime persone questo dato veste piuttosto stretto. Gli amanti del gioco sono in aumento, soprattutto nella fascia d'eta dai 21 ai 30 anni, ma anche quella dai 31 ai 40 anni gode di un numero altissimo di appassionati dei videogames. I giochi più venduti nel 2020 sono stati Call of Duty: Modern Warfare e Animal Crossing: New Horizons.
Ma il periodo pandemico ha fatto letteralmente esplodere il settore. I videogames hanno rappresentato quello strumento che permetteva di distrarsi qualche ora senza pensare a quel brutto momento. Nel 2020, hanno giocato quasi 17 milioni di persone, un numero impressionante che lo diventa ancora di più se esaminato in termini percentuali: il 38% della popolazione italiana tra i 6 e i 64 anni ha giocato con i videogames.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,422 sec.