LE NOSTRE RIVISTE SPECIALIZZATE

Sport di montagna
venerdì 3 agosto 2018
Domani alle 6 scatta la 3ª edizione della CUET

Domani mattina, con start alle 6 per la gara lunga di 58 chilometri e alle 8,30 per quella di 34 chilometri, prenderà il via la terza edizione della Comano Ursus Extreme Trail, seconda delle tre prove del neonato Comano Mountain Circuit, che si concluderà sabato 22 settembre con la SkyGhez.
I circa 200 concorrenti attesi ai nastri di partenza scatteranno di buon mattino dal suggestivo borgo di Rango, nel cuore delle Giudicarie Esteriori, dove verrà allestito anche l’arco d’arrivo. Sono sette le nazioni rappresentate in starting list, tra cui Cina, Estonia, Polonia, Ucraina, Finlandia e Romania, a conferma del crescente appeal esercitato dalla gara organizzata dalla Comano Mountain Runners.
Tra i principali candidati al successo nella gara lunga di 58 chilometri spiccano gli specialisti Luca Carrara e Daniela Montelli. Il bergamasco è reduce dal doppio successo conquistato in sequenza alla DoloMyths Run Ultra e al Gran Trail Orobie, mentre la emiliana inseguirà una nuova importante affermazione dopo quella centrata nel mese di giugno alla Dolomiti Extreme Trail sul percorso di 103 chilometri.
Nella lista degli attesi protagonisti ci sono anche alcuni atleti locali, tra cui il runner di Fai della Paganella Enzo Romeri e il portacolori della società organizzatrice Ivan Serafini, mentre per la gara di 34 chilometri gli occhi saranno puntati sul trentino del Gs Fraveggio Luca Miori, che proverà a difendere il titolo conquistato lo scorso anno. A contendergli il primato ci saranno, su tutti, Davide Delladio (terzo nel 2017) e l’atleta del Team La Sportiva Francesco Trenti.
Sarà presente anche la vincitrice del 2017 Anna Pedevilla, che non potrà però essere della partita, attualmente alle prese con i postumi di un infortunio dovuto a una caduta in competizione. La forte atleta altoatesina non ha comunque voluto mancare e domani sarà a Rango a incoronare colei che le succederà nell’albo d’oro.
La gara di 58 chilometri presenterà 4580 metri di dislivello e prenderà il via alle ore 6, mentre lo start della prova di 34 chilometri (con 2380 metri di dislivello) verrà dato alle 8,30. Una volta lasciata la zona di partenza di Rango, conosciuto come uno dei più bei borghi d’Italia, i concorrenti si dirigeranno verso il Monte Casale, per poi transitare sulla Cresta del Brento, al rifugio San Pietro, al Lago di Tenno, al Passo del Ballino e in vetta all’impegnativa ascesa del Doss della Torta, a precedere il “giro delle Cime”, la discesa da Malga Stabio e l’ultimo tratto verso il traguardo.
L’arrivo dei primi atleti è atteso attorno all’ora di pranzo, ricordando anche l’appuntamento pomeridiano riservati ai più giovani. Alle ore 14, infatti, i runner in erba delle categorie Baby, Cuccioli, Ragazzi, Cadetti e Allievi daranno vita alla prima edizione del Mini TrAIL, impegnati su percorsi di differente difficoltà e lunghezza a seconda dell’età. Il ricavato delle iscrizioni verrà interamente devoluto in beneficienza all’AIL, l’Associazione Italiana contro le Leucemie.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.

Inserire almeno 4 caratteri



SporTrentino.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trento (aut. n. 1.250 del 20.04.2005) e curata da PegasoMedia srl