LE NOSTRE RIVISTE SPECIALIZZATE

Sport di montagna
sabato 4 gennaio 2020
La carica dei duemila per la Ciaspolada by night

Ad aprire un’edizione de «La Ciaspolada» che sarà caratterizzata dalle luci, quelle calde dei lampioni del centro storico di Fondo e quelle colorate degli stand che saranno allestiti lungo il percorso, non potevano che essere altre suggestioni luminose. La cerimonia che ha dato il via alla 47ª edizione delle più importante e più antica gara podistica italiana da affrontare con le racchette da neve è stata infatti caratterizzata dalle suggestive danze delle farfalle con le ali punteggiate di luci, che ha ammaliato il pubblico del Palanaunia, e dalla luce della torcia, che da ieri sera arde sul tripode allestito in Piazza San Giovanni.
Prima dei due momenti più emozionanti della serata vi è stato ovviamente spazio per i ricordi e per i saluti delle autorità. Le immagini scelte per ricordare la figura di Sandro Bertagnolli, sono state seguite da quelle che hanno rievocato i tempi pionieristici della disciplina e poi dalle parole di tanti amici della manifestazione nonesa, Giulia Dalla Palma dell’Apt Valle di Non, Lucia Donà in rappresentanza del nuovo comune di Borgo d’Anaunia, Silvano Dominici per la Comunità di Valle, Lorenzo Ossanna in rappresentanza del Consiglio Provinciale, poi i vincitori del passato Daniela Graziadei e Luigi Pastore (in gara anche stavolta), infine la toscana Annalaura Mugno, vincitrice nell’edizione iridata del 2019 e favorita anche per questa.
L’idea di proporre la gara del 2020 all’interno del borgo di Fondo è stata accolta con calore dagli appassionati, visto che anche stavolta saranno in duemila a presentarsi al via domani pomeriggio. Alle ore 16.30 scatteranno gli amatori, che potranno percorrere l’anello innevato costruito dai volontari all’interno del paese, lungo 920 metri, quante volte vorranno, dedicando tempo alle tante proposte enogastronomiche e culturali che troveranno accanto a sé, mentre alle 18.15 prenderanno il via i runner veri e propri. I sette chilometri di percorso faranno selezione fin dai primi metri, in quanto saranno connotati da saliscendi, che renderanno La Ciaspolada numero 47 più dura del solito, ma a fare coraggio ai concorrenti questa volta ci saranno i “bisonti”, che alla partenza dei big avranno terminato la propria passeggiata e saranno pronti ad incitarli da dietro le transenne. La gara sarà trasmessa in diretta sulle frequenze di Trentino Tv a partire dalle ore 18, ne corso della settimana prossima godrà anche di un’ampia vetrina su RAI Sport.
In campo maschile, assente per infortunio il re delle ultime tre edizioni Cesare Maestri, vi sarà spazio per nomi nuovi. Nella lista troviamo Filippo Barizza, Michele Dall'Ara, Francesco Mugno, i catalani Eduard Hernandez Teixidor, Marc Pujol Traserra, Marc Toda Vericat e Oriol Ferrè Canellas, il forte runner tedesco tesserato per il team Carson Marco Sturm, ma anche i più stagionati Antonio Molinari, Luigi Pastore e Franco Torresani. Fra le donne, assente la catalana Laia Andreu Trias, quattro volte vincitrice, ora in dolce attesa, la favorita d’obbligo è Annalaura Mugno, alla quale daranno filo da torcere le trentine Simonetta Menestrina e Mirella Bergamo, la catalana Mireia Hernandez Barra, la britannica Alison Irving e la russa Alla Okuneva. Dato che le iscrizioni si chiudono domani a mezzogiorno non si possono escludere ingressi dell’ultima ora nel novero dei favoriti.
Dopo la competizione, alle 20.30, il Palanaunia ospiterà la cerimonia di premiazione, infine dalle ore 21 alle 3 si farà festa al Centro Sportivo Tennis Halle di Cavareno, dove sarà servita una cena con piatti tradizionali della nostra regione e con un accompagnamento musicale.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.

Inserire almeno 4 caratteri

SporTrentino.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trento (aut. n. 1.250 del 20.04.2005) e curata da PegasoMedia srl